TRIBUNALE DI LECCE MELENDUGNO (LE) PROC. ES. N. 671/2017 R.G.ES. IMM.
Pubblicazione: 14/01/2022

Tribunale di
Lecce

Abitativo

€ 12500,00

LECCE

Esecuzione immobiliare N. n. 671/2017 /2017 R.G.E. - LOTTO TRIBUNALE DI LECCE MELENDUGNO (LE) PROC. ES. n. ...
CONDIVIDI

TRIBUNALE DI LECCE MELENDUGNO (LE)

PROC. ES. n. 671/2017 R.G.Es. Imm.

AVVISO DI VENDITA ASINCRONA

LOTTO 1: piena ed esclusiva proprietà di abitazione sita in Melendugno (Le) alla via Brodolini civico 5 (quota 1/1) costituita da ingresso, soggiorno, cucina, lavanderia, disimpegno, tre camere da letto e due bagni a piano terra per una superficie lorda complessiva di circa 311,90 mq. compresi tre balconi e scoperto retrostante. L’ unità immobiliare è posta su un livello facente parte di un complesso residenziale di due piani fuori terra ed un piano seminterrato. Al cespite si accede dallo scoperto comune antistante prospiciente la via Brodolini. Identificazione catastale: L’ immobile è censito nel C.F. del Comune di Melendugno al foglio. 30, particella 83, sub 4 e 2 graffata sub 46, categoria A/3, classe 4, consistenza 7,5 vani, superficie catastale totale 190 mq. totale escluse aree scoperte 166 mq., rendita Euro 484,38, indirizzo catast. Via Giacomo Brodolini Melendugno piano T. Confinante da nord a sud in senso orario con le part.lle 1413, 92, 91, 115, 114 113, 112 e 1361 (strada comunale denominata via Brodolini).

Pratiche edilizie: Concessione edilizia n. 90/79 per la pratica di concessione edilizia per lavori di Progetto di un complesso di n. 12 appartamenti; rilasciata il 24/01/1979. Concessione edilizia n. 126/80 per la pratica di concessione edilizia in variante per lavori di variante in corso d’ opera senza variazione di superfici e volume; rilasciata il 03/04/1981.

Conformità edilizia: sono state rilevate le seguenti difformità. Rispetto al progetto assentito urbanisticamente le difformità consistono nella diversa distribuzione di spazi interni, presenza di terrazzini a livello e presenza di balcone adibito a locale pluriuso a servizio della cucina chiuso con infissi, di fatto risulta essere un ampliamento dell’ unità immobiliare. Tali difformità sono sanabili mediante Piano Casa in sanatoria ai sensi della L.R. n. 14 del 30/07/2009 con la presentazione di un Permesso a costruire in Sanatoria (art. 36 D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380 Testo unico in materia edilizia), perché gli interventi risultano conformi alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia all’ attualità che al momento della realizzazione dello stesso. Le irregolarità sono regolarizzabili tramite Permesso di costruire in sanatoria – Piano casa ai sensi della L.R. n. 14 del 30/07/2009: diritti di segreteria € 180,00, oneri di oblazione per diritti di sanatoria € 5.672,00, spese tecniche € 1.500,00. Conformità catastale: Sono state riscontrate le seguenti difformità. Le difformità consistono nella diversa distribuzione degli spazi interni, diversa destinazione d’ uso e presenza di un piccolo ampliamento ricavato chiudendo il balcone retrostante con infissi e adibendolo a locale pluriuso a servizio della cucina. Le difformità sono sanabili mediante la presentazione di pratica catastale denominata Doc.Fa per variazione e diversa distribuzione degli spazi interni e ampliamento. Le irregolarità sono regolarizzabili tramite Doc. Fa di variazione: Doc.fa di variazione € 50,00, Spese tecniche € 400,00. Stato di possesso: alla data del sopralluogo l’ immobile è risultato occupato.

PREZZO BASE € 85.000,00

CAUZIONE € 8.500,00

RILANCIO MINIMO € 2.500,00

L’offerta minima ai sensi dell’art. 571 c.p.c. è pari ad € 63.750,00.

Cauzione: 10% del prezzo offerto.

Si precisa che in fase di presentazione dell’offerta e di rilancio in aumento in caso di gara non è consentito l’inserimento di importi con decimali.

LOTTO 2: piena ed esclusiva proprietà di garage/autorimessa sito in Melendugno (Le) alla via Brodolini civico 5 (quota 1/1) posto al piano seminterrato della superficie lorda complessiva di 30,00 mq.. L’ unità immobiliare fa parte di un complesso residenziale di due piani fuori terra ed un piano seminterrato e ad essa si accede dalla scala esterna sita nello scoperto comune antistante prospiciente la via Brodolini. Identificazione catastale: l’ immobile è censito nel C.F. del Comune di Melendugno al foglio 30, particella 83, sub 19, cat. C/6, classe 3, consistenza 28 mq., superficie catastale totale 35 mq., rendita Euro 57,84, indirizzo catast. via Giacomo Brodolini Melendugno piano S1. Confinante da nord a sud in senso orario con le particelle 1413, 92, 91, 115, 114, 113, 112 e 1361 (strada comunale denominata via Brodolini).

Pratiche edilizie: Concessione edilizia n. 90/79 per la pratica di concessione edilizia per lavori di Progetto di un complesso di n. 12 appartamenti; rilasciata il 24/01/1979. Concessione edilizia n. 126/80 per la pratica di concessione edilizia in variante per lavori di variante in corso d’ opera senza variazione di superfici e volume; rilasciata il 03/04/1981. Conformità catastale: Sono state riscontrate le seguenti difformità. L’ altezza interna riportata sulla planimetria catastale rispetto all’ altezza di fatto dell’ unità in oggetto. Le difformità sono sanabili mediante la presentazione di pratica catastale denominata Doc.Fa per variazione. Le irregolarità sono regolarizzabili tramite Doc. Fa di variazione: Doc.fa di variazione € 50,00, Spese tecniche € 400,00. Stato di possesso: alla data del sopralluogo l’ immobile è risultato occupato.

PREZZO BASE € 12.500,00

CAUZIONE € 1.250,00

RILANCIO MINIMO € 400,00

L’offerta minima ai sensi dell’art. 571 c.p.c. è pari ad € 9.375,00.

Cauzione: 10% del prezzo offerto.

Si precisa che in fase di presentazione dell’offerta e di rilancio in aumento in caso di gara non è consentito l’inserimento di importi con decimali.

Tutti i predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima del tecnico incaricato Geometra Antonio Della Patria depositata in data 24/08/2018, reperibile sul sito www.venditepubbliche.giustizia.it e www.oxanet.it, che deve essere consultata dal presentatore dell’offerta ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

Gli interessati all’acquisto - escluso il debitore e gli altri soggetti a cui è fatto divieto dalla legge - dovranno formulare le offerte irrevocabili di acquisto esclusivamente in via telematica, personalmente ovvero a mezzo di avvocato (ma solo per persona da nominare, a norma dell’art. 579, ultimo comma, c.p.c.), tramite il modulo web “Offerta Telematica” del Ministero della Giustizia a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale del GESTORE DELLA VENDITA TELEMATICA - ASTE GIUDIZIARIE INLINEA S.P.A. www.astetelematiche.it

Il “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica” è consultabile

all’indirizzo http://pst.giustizia.it, sezione “documenti”, sottosezione “portale delle vendite pubbliche”. L’offerta, comprensiva dei documenti allegati, dovrà essere depositata entro le ore 12,00 del 5° giorno lavorativo (esclusi: sabati, domeniche e festivi) antecedente a quello fissato nell’avviso di vendita telematica, ovvero, entro le ore 12,00 del giorno 28 gennaio 2022 inviandola all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it.

L’offerta si intende depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia.

L’offerta, a pena di inammissibilità, dovrà essere sottoscritta digitalmente, ovverosia utilizzando un certificato di firma digitale in corso di validità rilasciato da un organismo incluso nell’elenco pubblico dei certificatori accreditati, e trasmessa a mezzo di casella di posta elettronica certificata, ai sensi dell’art. 12, comma 5 del D.M. n. 32/2015.

In alternativa è possibile trasmettere l’offerta ed i documenti allegati a mezzo di casella di posta elettronica certificata per la vendita telematica ai sensi dell’art. 12, comma 4 e dell’art. 13 del D.M. n. 32/2015, con la precisazione che, in tal caso, il gestore del servizio di posta elettronica certificata attesta nel messaggio o in un suo allegato di aver provveduto al rilascio delle credenziali di accesso previa identificazione del richiedente ovvero di colui che dovrebbe sottoscrivere l’offerta (questa modalità di trasmissione dell’offerta sarà concretamente operativa una volta che saranno eseguite a cura del Ministero della Giustizia le formalità di cui all’art. 13, comma 4 del D.M. n. 32/2015).

L’offerente, prima di effettuare l’offerta d’acquisto telematica, deve versare, a titolo di cauzione, una somma pari (o comunque non inferiore) al dieci per cento (10%) del prezzo offerto, esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto corrente del gestore ASTE GIUDIZIARIE INLINEA S.P.A., dedicato alle cauzioni, le cui coordinate sono: IBAN IT 93 B 03268 22300 052849400440. Ferme restando le modalità e i tempi di presentazione dell’offerta, come innanzi disciplinati, l’accredito delle somme versate a titolo di cauzione dovrà risultare entro le ore 12,00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita telematica; qualora il Professionista delegato non riscontri l’accredito effettivo della cauzione sul conto corrente intestato al Gestore nel termine sopra indicato, l’offerta sarà inammissibile.

L’offerente deve procedere al pagamento del bollo dovuto per legge (attualmente pari ad € 16,00) in modalità telematica, salvo che sia esentato ai sensi del D.P.R. n. 447/2000. Il bollo può essere pagato tramite carta di credito o bonifico bancario, seguendo le istruzioni indicate nel “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica” presente sul sito pst.giustizia.it. accedendo alla sezione “pagamento di bolli digitali”.

VENDITA ASINCRONA: il giorno 4 febbraio 2022 alle ore 15:00 (l’eventuale gara tra gli offerenti verrà avviata dal delegato subito dopo aver terminato la deliberazione sulle offerte pervenute e terminerà il quinto giorno successivo, escluso sabato, domenica e festività secondo il calendario nazionale – 11 febbraio 2022 - nel medesimo orario in cui è iniziata), - presso la sala aste telematiche gestita da Edire s.r.l. sita in Via Adriatica n.4B - secondo piano – Lecce si procederà alla vendita telematica asincrona tramite la piattaforma del gestore ASTE GIUDIZIARIE INLINEA S.P.A. www.astetelematiche.it

Il delegato Avv. Paola Calcagnile con studio in Carmiano (Lecce) alla Via Salice civico 22 (cell. 392 0507726) (indirizzo e-mail: paolacalcagnile@libero.it)è stata nominata Custode Giudiziario del sopra indicato compendio immobiliare ex art. 560 c.p.c.: alla stessa possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it

Icona ordinanza senza allegati Icona ordinanza con allegati bando
Icona perizia senza allegati Icona perizia con allegati perizia
Icona avviso senza allegati Icona avviso con allegati avviso
Icona altro con allegati Icona altro con allegati altro

NON SONO PRESENTI ALLEGATI

DATI RELATIVI ALLA PROCEDURA
NUMERO PROCEDURA
n. 671/2017
ANNO PROCEDURA
2017
TRIBUNALE
Lecce
CORTE D'APPELLO
-
LEGALE
Il delegato Avv. Paola Calcagnile
CURATORE
-
TIPO PROCEDURA
Esecuzione immobiliare
CREDITORE
-
REFERENTE
-
MAGISTRATO
-
PROFESSIONISTA DELEGATO
-
DATI RELATIVI AL BENE
UBICAZIONE
LECCE
LOCALITÀ
Melendugno (LE)
Puglia
ITALIA
CAP
-
DESCRIZIONE PROCEDURA
TRIBUNALE DI LECCE MELENDUGNO (LE) PROC. ES. n. 671/2017 R.G.Es. Imm. AVVISO DI VENDITA ASINCRONA LOTTO 2: piena ed esclusiva proprietà di garage/autorimessa sito in Melendugno (Le) alla via Brodolini civico 5 (quota 1/1) posto al piano seminterrato della superficie lorda complessiva di 30,00 mq.. L’ unità immobiliare fa parte di un complesso residenziale di due piani fuori terra ed un piano seminterrato e ad essa si accede dalla scala esterna sita nello scoperto comune antistante prospiciente la via Brodolini. Identificazione catastale: l’ immobile è censito nel C.F. del Comune di Melendugno al foglio 30, particella 83, sub 19, cat. C/6, classe 3, consistenza 28 mq., superficie catastale totale 35 mq., rendita Euro 57,84, indirizzo catast. via Giacomo Brodolini Melendugno piano S1. Confinante da nord a sud in senso orario con le particelle 1413, 92, 91, 115, 114, 113, 112 e 1361 (strada comunale denominata via Brodolini). Pratiche edilizie: Concessione edilizia n. 90/79 per la pratica di concessione edilizia per lavori di Progetto di un complesso di n. 12 appartamenti; rilasciata il 24/01/1979. Concessione edilizia n. 126/80 per la pratica di concessione edilizia in variante per lavori di variante in corso d’ opera senza variazione di superfici e volume; rilasciata il 03/04/1981. Conformità catastale: Sono state riscontrate le seguenti difformità. L’ altezza interna riportata sulla planimetria catastale rispetto all’ altezza di fatto dell’ unità in oggetto. Le difformità sono sanabili mediante la presentazione di pratica catastale denominata Doc.Fa per variazione. Le irregolarità sono regolarizzabili tramite Doc. Fa di variazione: Doc.fa di variazione € 50,00, Spese tecniche € 400,00. Stato di possesso: alla data del sopralluogo l’ immobile è risultato occupato. PREZZO BASE € 12.500,00 CAUZIONE € 1.250,00 RILANCIO MINIMO € 400,00 L’offerta minima ai sensi dell’art. 571 c.p.c. è pari ad € 9.375,00. Cauzione: 10% del prezzo offerto. Si precisa che in fase di p
TIPO IMMOBILE
Abitativo
QUOTA PROPRIETÀ
-
DATI CATASTALI
-
LOTTO
TRIBUNALE DI LECCE MELENDUGNO (LE) PROC. ES. n. 671/2017 R.G.Es. Imm. AVVISO DI VENDITA ASINCRONA LOTTO 2: piena ed esclusiva proprietà di garage/autorimessa sito in Melendugno (Le) alla via Brodolini civico 5 (quota 1/1) posto al piano seminterrato della superficie lorda complessiva di 30,00 mq.. L’ unità immobiliare fa parte di un complesso residenziale di due piani fuori terra ed un piano seminterrato e ad essa si accede dalla scala esterna sita nello scoperto comune antistante prospiciente la via Brodolini. Identificazione catastale: l’ immobile è censito nel C.F. del Comune di Melendugno al foglio 30, particella 83, sub 19, cat. C/6, classe 3, consistenza 28 mq., superficie catastale totale 35 mq., rendita Euro 57,84, indirizzo catast. via Giacomo Brodolini Melendugno piano S1. Confinante da nord a sud in senso orario con le particelle 1413, 92, 91, 115, 114, 113, 112 e 1361 (strada comunale denominata via Brodolini). Pratiche edilizie: Concessione edilizia n. 90/79 per la pratica di concessione edilizia per lavori di Progetto di un complesso di n. 12 appartamenti; rilasciata il 24/01/1979. Concessione edilizia n. 126/80 per la pratica di concessione edilizia in variante per lavori di variante in corso d’ opera senza variazione di superfici e volume; rilasciata il 03/04/1981. Conformità catastale: Sono state riscontrate le seguenti difformità. L’ altezza interna riportata sulla planimetria catastale rispetto all’ altezza di fatto dell’ unità in oggetto. Le difformità sono sanabili mediante la presentazione di pratica catastale denominata Doc.Fa per variazione. Le irregolarità sono regolarizzabili tramite Doc. Fa di variazione: Doc.fa di variazione € 50,00, Spese tecniche € 400,00. Stato di possesso: alla data del sopralluogo l’ immobile è risultato occupato. PREZZO BASE € 12.500,00 CAUZIONE € 1.250,00 RILANCIO MINIMO € 400,00 L’offerta minima ai sensi dell’art. 571 c.p.c. è pari ad € 9.375,00. Cauzione: 10% del prezzo offerto. Si precisa che in fase di p
NUMERO DI PIANO DELL'IMMOBILE
-
PIANI DELLO STABILE
-
CLASSE ENERGETICA / IPE
-
SUPERFICIE COPERTA MQ
-
NUMERO LOCALI
-
BAGNI
-
DATI RELATIVI ALLA VENDITA
DATA/ORA DELL'ASTA
04/02/2022 15:00
LUOGO
Melendugno
INDIRIZZO
via Brodolini civico 5
TIPO
-
REFERENTE
-
BASE D'ASTA
12500,00
VALUTA
Euro
PREZZO MINIMO
9.375,00 €
FASCIA PREZZO
50001-100000
RIALZO MINIMO
400,00
DEPOSITO CAUZIONALE
-
DEPOSITO CONTO SPESE
-
VALORE PERIZIA
-
PER PARTECIPARE ALLA VENDITA
NOTE
-
LUOGO PRESENTAZIONE DOMANDA
VENDITA ASINCRONA: il giorno 4 febbraio 2022 alle ore 15:00 (l’eventuale gara tra gli offerenti verrà avviata dal delegato subito dopo aver terminato la deliberazione sulle offerte pervenute e terminerà il quinto giorno successivo, escluso sabato, domenica e festività secondo il calendario nazionale – 11 febbraio 2022 - nel medesimo orario in cui è iniziata), - presso la sala aste telematiche gestita da Edire s.r.l. sita in Via Adriatica n.4B - secondo piano – Lecce si procederà alla vendita telematica asincrona tramite la piattaforma del gestore ASTE GIUDIZIARIE INLINEA S.P.A. www.astetelematiche.it l delegato Avv. Paola Calcagnile con studio in Carmiano (Lecce) alla Via Salice civico 22 (cell. 392 0507726) (indirizzo e-mail: paolacalcagnile@libero.it)è stata nominata Custode Giudiziario del sopra indicato compendio immobiliare ex art. 560 c.p.c.: alla stessa possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it
TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA
VENDITA ASINCRONA: il giorno 4 febbraio 2022 alle ore 15:00 (l’eventuale gara tra gli offerenti verrà avviata dal delegato subito dopo aver terminato la deliberazione sulle offerte pervenute e terminerà il quinto giorno successivo, escluso sabato, domenica e festività secondo il calendario nazionale – 11 febbraio 2022 - nel medesimo orario in cui è iniziata), - presso la sala aste telematiche gestita da Edire s.r.l. sita in Via Adriatica n.4B - secondo piano – Lecce si procederà alla vendita telematica asincrona tramite la piattaforma del gestore ASTE GIUDIZIARIE INLINEA S.P.A. www.astetelematiche.it l delegato Avv. Paola Calcagnile con studio in Carmiano (Lecce) alla Via Salice civico 22 (cell. 392 0507726) (indirizzo e-mail: paolacalcagnile@libero.it)è stata nominata Custode Giudiziario del sopra indicato compendio immobiliare ex art. 560 c.p.c.: alla stessa possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it
INTESTATARIO ASSEGNI
-
INFO/EMAIL
l delegato Avv. Paola Calcagnile con studio in Carmiano (Lecce) alla Via Salice civico 22 (cell. 392 0507726) (indirizzo e-mail: paolacalcagnile@libero.it)è stata nominata Custode Giudiziario del sopra indicato compendio immobiliare ex art. 560 c.p.c.: alla stessa possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it
RICERCA RAPIDA

ASTE IN EVIDENZA