TRIBUNALE DI LECCE CAVALLINO (LE) PROC. ES. N. 425/19 R.G.ES. IMM.
Pubblicazione: 18/06/2021

Tribunale di
Lecce

Altro

€ 372641,13

CAVALLINO

Esecuzione immobiliare N. n. 425/19 /2019 R.G.E.
CONDIVIDI

TRIBUNALE DI LECCE CAVALLINO (LE)

PROC. ES. n. 425/19 R.G.Es. Imm.

AVVISO DI VENDITA ASINCRONA

LOTTO UNICO: Piena proprietà per la quota di 1000/1000 dei seguenti cespiti immobiliari siti in CAVALLINO via Columbi snc e precisamente:

A) Abitazione popolare facente parte di un edificio di vecchissima costruzione in muratura portante, tipica casina di campagna molto diffusa nelle zone agricole, ed in pessime condizioni. Allo stato attuale, insieme all'altra unità collabente (sub 3), costituisce il corpo di fabbrica inserito all'interno dei terreni di pertinenza che la circondano. Si accede tramite un viale, non praticabile perchè ormai occupato da vegetazione infestante, da via Columbi, con due pilastri in pietra leccese ed un cancello in ferro parzialmente divelto. Nel suo complesso il fabbricato ha pianta rettangolare allungata con giardino chiuso sul retro (part. 37). L'abitazione è composta da quattro ambienti coperti a volta, in completo stato di abbandono, priva di impianti di qualsiasi tipo, con infiltrazioni dalle coperture e risalita di umidità dal terreno, con intonaci e pavimenti fatiscenti, presenza di lesioni e fessurazioni, senza allaccio nè alla fogna comunale nè all'acquedotto. Una scala permette l'accesso alle coperture. La Superficie Utile è pari a 67,00 mq, la Superficie Commerciale è di 86,88 mq. L'unità immobiliare è posta al piano terra, ha un'altezza interna di variabile. L'intero edificio sviluppa 1 piani, 1 piani fuori terra, 0 piano interrato. Identificazione catastale: foglio 5 particella 36 sub. 2 (catasto fabbricati), zona censuaria 1, categoria A/4, classe 2, consistenza 3,5 vani, superficie catastale Totale 98 mq, totale aree escluse 83 mq, rendita 66,88 Euro, indirizzo catastale: via XXIV maggio n. 37, piano: terra. L'indirizzo catastale è errato: quello esatto è Via Columbi snc

B) Collabente facente parte di un edificio di vecchissima costruzione in muratura portante, tipica casina di campagna molto diffusa nelle zone agricole, in pessime condizioni. Allo stato attuale, insieme all'altra unità (sub 2), costituisce il corpo di fabbrica inserito all'interno dei terreni di pertinenza che la circondano. Si accede tramite un viale, non praticabile perchè ormai occupato da vegetazione infestante, da via Columbi, con due pilastri in pietra leccese ed un cancello in ferro parzialmente divelto. Nel suo complesso il fabbricato ha pianta rettangolare allungata con giardino chiuso sul retro (part. 37). E' composto da quattro ambienti più grandi coperti a volta e due ambienti più piccoli, dei quali uno coperto da solaio fatiscente in putrelle di ferro ed uno coperto da voltina in pietra con camino; il tutto in completo stato di abbandono, privo di impianti di qualsiasi tipo, con infiltrazioni dalle coperture e risalita di umidità dal terreno, con intonaci e pavimenti fatiscenti, presenza di lesioni e fessurazioni, senza allaccio nè alla fogna comunale nè all'acquedotto. Una porta immette nella scala di accesso alle coperture accatastata nel sub 2. La Superficie Utile è pari a 91,98 mq, la Superficie Commerciale è di 116,29 mq. L'unità immobiliare è posta al piano terra, ha un'altezza interna di variabile. L'intero edificio sviluppa 1 piani, 1 piani fuori terra, 0 piano interrato. Identificazione catastale: foglio 5 particella 36 sub. 3 (catasto fabbricati), consistenza 0, categoria: unità collabenti, indirizzo catastale: via Columbi snc, piano: terra.

C) terreno residenziale della superficie commerciale di 370,00 mq e precisamente: Particella di terreno sulla quale insiste, in parte, il fabbricato collabente di cui ai corpi A e B ed, in parte, l'area antistante il fabbricato. In stato di abbandono, con un vecchio pozzo in muratura ed alcune alberature di cipresso. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 p.lla 36 (catasto terreni), ente urbano, superficie are 3,70.

D) terreno residenziale della superficie commerciale di 144,00 mq e precisamente: Terreno corrispondente al giardino chiuso del fabbricato collabente, circondato da muro in pietra leccese di circa 2,50 m di altezza, avente accesso sia dal fabbricato sia dall'esterno tramite una porta aperta nel muro perimetrale. Sono presenti alcuni vecchissimi alberi di agrumi privi di cure e manutenzione. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 37 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 1, superficie are 1,44, reddito agrario 0,78 €, reddito dominicale 1,04 €.

E) terreno residenziale della superficie commerciale di 5.876,00 mq e precisamente: Terreno seminativo con pochi alberi di ulivo di vecchia piantumazione, in pessime condizioni a causa della xylella e dello stato di abbandono. Ha un fronte strada su via Columbi con un muro di confine basso in pietra a secco molto ammalorato. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 637 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 1, superficie are 58,76, reddito agrario 31,86 €, reddito dominicale 42,49 €.

F) terreno residenziale della superficie commerciale di 1.220,00 mq e precisamente: Lotto rettangolare intercluso nella particella 637, con la quale non vi è soluzione di continuità; è un seminativo in stato di abbandono con alcuni alberi di ulivo di vecchia piantumazione ed in pessimo stato per la xylella e per l'assenza di manutenzione. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 638 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 1, superficie are 12,20, reddito agrario 6,62 €, reddito dominicale 8,82 €.

G) terreno residenziale della superficie commerciale di 270,00 mq e precisamente: Particella di terreno all'incirca rettangolare, adiacente in parte con il fabbricato ed il giardino chiuso, priva di piantumazioni. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 639 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 1, superficie are 2,70, reddito agrario 1,46 €, reddito dominicale 1,95 €.

H) terreno residenziale della superficie commerciale di 974,00 mq e precisamente: Lotto seminativo rettangolare intercluso all'interno della proprietà e privo di alberature, senza soluzione di continuità con le altre particelle. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 640 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 1, superficie are 9,74, reddito agrario 5,28 €, reddito dominicale 7,04 €.

I) terreno residenziale della superficie commerciale di 1.672,00 mq e precisamente: Terreno ad angolo tra via Columbi e la strada vicinale S. Marco, privo di alberature, con soltanto pochi resti di alberi ormai in pessime condizioni per la xylella e l'assenza di manutenzione, si presenta in stato di abbandono. Lungo le due strade il confine è segnato da un basso muretto in pietra a secco molto danneggiato. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 641 (catasto terreni), qualità uliveto, classe 2, superficie are 16,72, reddito agrario 3,45 €, reddito dominicale 5,18 €.

J) terreno residenziale della superficie commerciale di 628,00 mq e precisamente: Particella corrispondente al viale di accesso alla proprietà e ad una parte del terreno circostante il fabbricato. Sono presenti vecchie alberature di pini, fichi ed oleandri, privi di manutenzione ed ormai dall'aspetto infestante. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 642 (catasto terreni), qualità uliveto, classe 2, superficie are 6,28, reddito agrario 1,30 €, reddito dominicale 1,95 €.

K) terreno residenziale della superficie commerciale di 573,00 mq e precisamente: Lotto rettangolare intercluso tra la altre particelle della proprietà. I pochi alberi di ulivo presenti sono in pessime condizioni per la xylella e l'assenza di manutenzione. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 643 (catasto terreni), qualità uliveto, classe 2, superficie are 5,73, reddito agrario 1,18 €, reddito dominicale 1,78 €.

L) terreno residenziale della superficie commerciale di 117,00 mq e precisamente: Piccola particella interclusa nella proprietà, priva di vegetazione ed in stato di abbandono. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 644 (catasto terreni), qualità uliveto, classe 2, superficie are 1,17, reddito agrario 0,24 €, reddito dominicale 0,36 €.

M) terreno residenziale della superficie commerciale di 6.861,00 mq e precisamente: Particella interclusa, in parte compresa nel comparto ed in parte agricola. Sono ancora presenti degli ulivi di vecchia piantumazione ma ormai in pessime condizioni a causa della xylella e dell'assenza di manutenzione. La maggior parte del terreno è privo di vegetazione e si presenta in stato di abbandono. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 645 (catasto terreni), qualità seminativo, classe 1, superficie are 68,61, reddito agrario 21,26 €, reddito dominicale 35,43 €.

N) terreno residenziale della superficie commerciale di 627,00 mq e precisamente: Particella interclusa all'interno della proprietà senza soluzione di continuità. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 646 (catasto terreni), qualità seminativo, classe 1, superficie are 6,27, reddito agrario 1,94 €, reddito dominicale 3,24.

O) terreno residenziale della superficie commerciale di 115,00 mq e precisamente: Particella interclusa nella proprietà e senza soluzione di continuità con le adiacenti. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 647 (catasto terreni), qualità seminativo, classe 1, superficie are 1,15, reddito agrario 0,36 €, reddito dominicale 0,59 €.

P) terreno residenziale della superficie commerciale di 2.050,00 mq e precisamente: Particella con fronte strada su via vicinale S. Marco con muro a secco parzialmente diruto. Sono presenti alcuni alberi di ulivo in pessime condizioni per la xylella e l'assenza di manutenzione. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 648 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 2, superficie are 20,50, reddito agrario 9,00 €, reddito dominicale 9,00 €.

Q) terreno residenziale della superficie commerciale di 390,00 mq e precisamente: Particella interclusa nella proprietà senza soluzione di continuità, priva di alberature. Presenta una forma rettangolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 649 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 2, superficie are 3,90, reddito agrario 1,71 €, reddito dominicale 1,71 €.

R) terreno residenziale della superficie commerciale di 636,00 mq e precisamente: Particella interclusa nella proprietà senza soluzione di continuità, priva di alberature. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 650 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 2, superficie are 6,36, reddito agrario 2,79 €, reddito dominicale 2,79 €.

S) terreno residenziale della superficie commerciale di 414,00 mq e precisamente: Particella rettangolare interclusa nella proprietà senza soluzione di continuità con le adiacenti particelle; risulta priva di alberature. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 651 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 2, superficie are 4,14, reddito agrario 1,82 €, reddito dominicale 1,82 €.

T) terreno residenziale della superficie commerciale di 287,00 mq e precisamente: Particella rettangolare interclusa nella proprietà sulla quale insite un vecchio "Pagghiaro" in pietra a secco parzialmente diruto. Presenta una forma irregolare, un'orografia piana. Identificazione catastale: foglio 5 particella 652 (catasto terreni), qualità ficheto, classe 2, superficie are 2,87, reddito agrario 1,26 €, reddito dominicale 1,26 €.

PRATICHE EDILIZIE: Progetto per il Piano di Lottizzazione Convenzionata Comparto A N. 311/2011 per lavori di Piano di lottizzazione convenzionata per la realizzazione del Comparto A in zona C1. presentata il 29/09/2011 con il n. 11942 di protocollo.

Il Piano di lottizzazione Convenzionata Comparto A, in località detta "Li Cusilli" è stato adottato con deliberazione del Consiglio Comunale di Cavallino n. 13 del 27/01/2012 e approvato con deliberazione della Giunta Comunale di Cavallino n. 227 del 05/10/2012. Al momento non è stato ancora convenzionato. Il comparto si è costituito con atto costitutivo di Consorzio volontario di urbanizzazione denominato "…" del notaio ……. del 18/11/2011 n. 175 rep. e n. 137 racc. registrato a Gallipoli il 23/11/2011 al n. 2510. La Superficie territoriale perimetrata del Comparto misura 46.181 mq. Esclusi i lotti compromessi pari a mq 1.627 il sub comparto ha una superficie pari a circa 44.554 mq. La volumetria realizzabile nel comparto, tenuto conto della superficie calcolata e dall'I.T. di 1,3 mc/mq stabilito dalle NTA è di mc 57.920. Le previsioni del P.d.L. utilizzano interamente tale valore. Della superficie catastale pari a 23.224 mq, la superficie interessata al comparto è pari a 18.119,00 pari al 40,688 % della superficie complessiva del Comparto A e a 23.555 mc da realizzarsi. Con delibera n. 38 del 10/11/2011 del Consiglio Comunale il comune di Cavallino ha inteso aderire al Comparto in quanto proprietario di un terreno di 1.967 mq incluso nel perimetro della lottizzazione. Nel comparto e nell'atto del notaio sono compresi tutti sia il fabbricato che tutti i terreni oggetto della presente procedura, particelle derivanti dal frazionamento delle originarie particelle 35, 38,39, 40 nel 2013.

SITUAZIONE URBANISTICA: PRG - piano regolatore generale vigente, in forza di delibera adeguamento alla D.G.R. n. 563 del 31/03/2005 di approvazione del PRG. Approvazione definitiva del PRG ed atti collegati (DGR n. 572 del 20/04/2004, Delib.ni del Comm. ad acta n. 1 del 22/10/2004 e n. 2 del 30/10/2004, l'immobile ricade in zona C1 - residenziali di espansione. Norme tecniche di attuazione ed indici: Le zone C1 definiscono ambiti destinati alla nuova edificazione residenziale. Gli interventi nelle zone C si attuano mediante strumenti urbanistici esecutivi preventivi (P.P., P.L., P.E.E.P.) estesi a tutte le aree comprese entro i perimetri di intervento unitario definiti dalle tavole del PRG, e nel rispetto delle presenti norme. In queste zone sono previste le seguenti destinazioni: - residenza; - commercio al dettaglio e artigianato di servizio alla residenza, limitatamente al 20% della superficie utile dell'intervento preventivo; - uffici pubblici o privati, studi professionali; - autorimesse ad uso di edifici; Si applicheranno i seguenti indici e parametri: - Indice di fabbricabilità territoriale I.T. = 1,30 mc/mq - Rapporto di copertura fondiario RC = 0,60 mq/mq - Altezza massima H max = 11,00 m - Numero dei piani fuori terra NP = 2 + piano terra - Arretramento dal filo stradale: quello indicato dalle fasce di rispetto dove prescritte dal PRG e comunque non inferiore a 10,00 m. Per la viabilità di distribuzione interna dei comparti attuativi, valgono le previsioni planovolumetriche dei Piani Urbanistici Esecutivi del PRG e comunque con un minimo di 5 m. - Distanza minima dai confini D = 5,00 m – Distacco minimo tra gli edifici D = 10,00 m, sono ammesse costruzioni in aderenza - Standards urbanistici per attrezzature e servizi nel rispetto delle quantità stabilite dal PRG e delle NTA. Le zone E2 – Agricole con prevalenti colture arboree comprendono le zone interessate dalle colture tradizionali dell'olivo o da altre colture arboree, che costituiscono elementi caratterizzanti il paesaggio agricolo da salvaguardare. In tali zone è prescritto il mantenimento delle essenze arboree esistenti salvo la loro residenza a servizio dell'azienda agricola e relativi annessi rustici i seguenti indici: - Indice di fabbricabilità fondiaria IF = 0,03 mc/mq di cui non più della metà per la residenza - Superficie minima dell'area interessata dell'intervento SF = 1 ettaro - Altezza massima H max = 7,50 m b) per le aziende agricole aventi una superficie non inferiore a 2 ettari sono consentiti: - per la residenza a servizio dell'azienda agricola: - volume massimo in un unico edificio aumentabile per ogni ettaro in più nel rapporto di: 50 mc/ha V = 500 mc - Altezza massima H max = 7,50 m - Per le attrezzature a servizio della produzione agricola: - Indice di fabbricabilità fondiaria IF = 0,03 mc/mq - Altezza massima ad eccezione dei volumi tecnici H max = 7,50 m.. I terreni F. 5 part.lle 36, 37, 637, 638,639,640,641,642,643,644,645, 646, 647, 648, 649, 650, 651, 652 e l'immobile presente su di essi F. 5 part. 36 sub 2-3 fanno parte del Comparto Edilizio A, il cui Piano di lottizzazione è stato adottato e approvato definitivamente con deliberazione di G.C. n. 227 del 05/10/2012 ma non ancora convenzionato; le particelle 637 e 645 sono in parte nel Piano di Lottizzazione e in parte in zona E2 agricola con prevalenti colture arboree parzialmente interessate da fasce di aree di rispetto alla rete viaria.

CONFORMITÀ CATASTALE: Sono state rilevate le seguenti difformità: L'indirizzo catastale del fabbricato F. 5 part. 36 sub 2 è errato in quanto l'immobile si trova in via Columbi snc e non in via XXIV maggio n. 37 P.T. L'indirizzo esatto è infatti quello del collabente sub 3. Le difformità sono regolarizzabili mediante: variazione catastale. L'immobile risulta non conforme, ma regolarizzabile. L'immobile risulta conforme. STATO DI POSSESSO: L’immobile risulta libero.

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima dell’Arch. Francesco D’Ercole del 10.02.20, reperibile su sito www.venditepubbliche.giustizia.it e www.oxanet.it che deve essere consultata dal presentatore dell’offerta ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

Prezzo base €. 372.641,13

Offerta minima ai sensi dell’art. 571 cpc: € 279.480,85

Rilancio minimo: €.10.000,00

Cauzione: 10% del prezzo offerto

Si precisa che in fase di presentazione dell’offerta e di rilancio in aumento in caso di gara non è consentito l’inserimento di importi con decimali.

Gestore della vendita NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.). Portale sul quale avrà luogo la vendita telematica: www.venditegiudiziarieitalia.it

Presentazione offerta: Gli interessati - escluso il debitore e gli altri soggetti per legge non ammessi alla vendita - dovranno formulare le offerte irrevocabili di acquisto esclusivamente in via telematica tramite il modulo web “Offerta Telematica” del Ministero della Giustizia a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale del Gestore della Vendita telematica, NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.), denominato www.venditegiudiziarieitalia.it

Termine presentazione offerta: entro le ore 12:00 del 5° giorno lavorativo (esclusi sabati, domeniche e festivi) antecedente a quello fissato per l’apertura della vendita telematica, ovvero entro le ore 12,00 del giorno 22 GIUGNO 2021, inviandola all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it.

Versamento della cauzione: L’accredito delle somme versate a titolo di cauzione dovrà risultare entro le ore 12:00 del giorno precedente a quello fissato per l’apertura della vendita telematica. Il conto corrente bancario sul quale effettuare il versamento delle cauzioni è quello del NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.) le cui coordinate sono: IBAN IT 04 P 02008 23710 000105258047, con unica causale “ASTA”, senza ulteriori specificazioni di dati identificativi della procedura.

Le offerte di acquisto possono essere formulate esclusivamente in via telematica tramite il modulo web “Offerta Telematica” del Ministero della Giustizia a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale del Gestore della Vendita telematica IT ACTION SRL denominato www.venditegiudiziarieitalia.it. L’offerta, comprensiva dei documenti allegati, dovrà essere depositata entro le ore 12,00 del 5° giorno lavorativo (esclusi: sabati, domeniche e festivi) antecedente a quello fissato nell’avviso di vendita telematica, ovvero, entro le ore 12,00 del giorno 09 MARZO 2021, inviandola all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it. L’offerta si intende depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia.

L’offerta, a pena di inammissibilità, dovrà essere sottoscritta digitalmente, ovverosia utilizzando un certificato di firma digitale in corso di validità rilasciato da un organismo incluso nell’elenco pubblico dei certificatori accreditati, e trasmessa a mezzo di casella di posta elettronica certificata, ai sensi dell’art. 12, comma 5 del D.M. n. 32/2015.

L’offerente, prima di effettuare l’offerta d’acquisto telematica, deve versare, a titolo di cauzione, una somma pari (o comunque non inferiore) al dieci per cento (10%) del prezzo offerto, esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto corrente del gestore NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.), dedicato alle cauzioni, le cui coordinate sono: IBAN IT 04 P 02008 23710 000105258047, che dovrà riportare la causale “ASTA”.

Ferme restando le modalità e i tempi di presentazione dell’offerta, come innanzi disciplinati, l’accredito delle somme versate a titolo di cauzione dovrà risultare entro le ore 12,00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita telematica; qualora il Professionista delegato non riscontri l’accredito effettivo della cauzione sul conto corrente intestato al Gestore nel termine sopra indicato, l’offerta sarà inammissibile.

L’offerente deve procedere al pagamento del bollo dovuto per legge (attualmente pari ad € 16,00) in modalità telematica, salvo che sia esentato ai sensi del DPR n. 447/2000. Il bollo può essere pagato tramite carta di credito o bonifico bancario, seguendo le istruzioni indicate nel “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica” presente sul sito pst.giustizia.it. accedendo alla sezione “pagamento di bolli digitali”

VENDITA ASINCRONA: il giorno 29 giugno 2021 alle ore 15,30 presso il sito del Gestore della vendita telematica NEPRIX S.r.l. (già ITAuction S.r.l.) denominato www.venditegiudiziarieitalia.it, si procederà alla vendita telematica asincrona (L’eventuale gara tra gli offerenti verrà avviata dal delegato subito dopo aver terminato la deliberazione sulle offerte pervenute e terminerà il quinto giorno successivo – 06 luglio 2021 - nel medesimo orario in cui è iniziata)

Il delegato Avv. Mariangela Bono con studio in Gallipoli (LE) alla Via Filomarini n.3, Cell. 347-2301691, indirizzo e-mail mariangelabono@libero.it, è stato nominato Custode Giudiziario dei sopra indicati immobili ex art. 560 c.p.c.; allo stesso possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita.

Per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it o altro mezzo equipollente

Icona ordinanza senza allegati Icona ordinanza con allegati bando
Icona perizia senza allegati Icona perizia con allegati perizia
Icona avviso senza allegati Icona avviso con allegati avviso
Icona altro con allegati Icona altro con allegati altro

NON SONO PRESENTI ALLEGATI

DATI RELATIVI ALLA PROCEDURA
NUMERO PROCEDURA
n. 425/19
ANNO PROCEDURA
2019
TRIBUNALE
Lecce
CORTE D'APPELLO
-
LEGALE
Avv. Mariangela Bono
CURATORE
-
TIPO PROCEDURA
Esecuzione immobiliare
CREDITORE
-
REFERENTE
-
MAGISTRATO
-
PROFESSIONISTA DELEGATO
-
DATI RELATIVI AL BENE
UBICAZIONE
CAVALLINO
LOCALITÀ
Cavallino (LE)
Puglia
ITALIA
CAP
-
DESCRIZIONE PROCEDURA
TRIBUNALE DI LECCE CAVALLINO (LE) PROC. ES. n. 425/19 R.G.Es. Imm. AVVISO DI VENDITA ASINCRONA LOTTO UNICO: Piena proprietà per la quota di 1000/1000 dei seguenti cespiti immobiliari siti in CAVALLINO via Columbi snc e precisamente: A) Abitazione popolare facente parte di un edificio di vecchissima costruzione in muratura portante, tipica casina di campagna molto diffusa nelle zone agricole, ed in pessime condizioni. Allo stato attuale, insieme all'altra unità collabente (sub 3), costituisce il corpo di fabbrica inserito all'interno dei terreni di pertinenza che la circondano. Si accede tramite un viale, non praticabile perchè ormai occupato da vegetazione infestante, da via Columbi, con due pilastri in pietra leccese ed un cancello in ferro parzialmente divelto. Nel suo complesso il fabbricato ha pianta rettangolare allungata con giardino chiuso sul retro (part. 37). L'abitazione è composta da quattro ambienti coperti a volta, in completo stato di abbandono, priva di impianti di qualsiasi tipo, con infiltrazioni dalle coperture e risalita di umidità dal terreno, con intonaci e pavimenti fatiscenti, presenza di lesioni e fessurazioni, senza allaccio nè alla fogna comunale nè all'acquedotto. Una scala permette l'accesso alle coperture. La Superficie Utile è pari a 67,00 mq, la Superficie Commerciale è di 86,88 mq. L'unità immobiliare è posta al piano terra, ha un'altezza interna di variabile. L'intero edificio sviluppa 1 piani, 1 piani fuori terra, 0 piano interrato. Identificazione catastale: foglio 5 particella 36 sub. 2 (catasto fabbricati), zona censuaria 1, categoria A/4, classe 2, consistenza 3,5 vani, superficie catastale Totale 98 mq, totale aree escluse 83 mq, rendita 66,88 Euro, indirizzo catastale: via XXIV maggio n. 37, piano: terra. L'indirizzo catastale è errato: quello esatto è Via Columbi snc B) Collabente facente parte di un edificio di vecchissima costruzione in muratura portante, tipica casina di campagna molto diffusa nelle zone agricole, in
TIPO IMMOBILE
Altro
QUOTA PROPRIETÀ
-
DATI CATASTALI
-
LOTTO
-
NUMERO DI PIANO DELL'IMMOBILE
-
PIANI DELLO STABILE
-
CLASSE ENERGETICA / IPE
-
SUPERFICIE COPERTA MQ
-
NUMERO LOCALI
-
BAGNI
-
DATI RELATIVI ALLA VENDITA
DATA/ORA DELL'ASTA
29/06/2021 15:30
LUOGO
CAVALLINO
INDIRIZZO
via Columbi snc
TIPO
-
REFERENTE
-
BASE D'ASTA
372641,13
VALUTA
Euro
PREZZO MINIMO
279.480,85 €
FASCIA PREZZO
300001-500000
RIALZO MINIMO
10.000,00
DEPOSITO CAUZIONALE
-
DEPOSITO CONTO SPESE
-
VALORE PERIZIA
-
PER PARTECIPARE ALLA VENDITA
NOTE
-
LUOGO PRESENTAZIONE DOMANDA
Gestore della vendita NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.). Portale sul quale avrà luogo la vendita telematica: www.venditegiudiziarieitalia.it Presentazione offerta: Gli interessati - escluso il debitore e gli altri soggetti per legge non ammessi alla vendita - dovranno formulare le offerte irrevocabili di acquisto esclusivamente in via telematica tramite il modulo web “Offerta Telematica” del Ministero della Giustizia a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale del Gestore della Vendita telematica, NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.), denominato www.venditegiudiziarieitalia.it Termine presentazione offerta: entro le ore 12:00 del 5° giorno lavorativo (esclusi sabati, domeniche e festivi) antecedente a quello fissato per l’apertura della vendita telematica, ovvero entro le ore 12,00 del giorno 22 GIUGNO 2021, inviandola all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it. Versamento della cauzione: L’accredito delle somme versate a titolo di cauzione dovrà risultare entro le ore 12:00 del giorno precedente a quello fissato per l’apertura della vendita telematica. Il conto corrente bancario sul quale effettuare il versamento delle cauzioni è quello del NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.) le cui coordinate sono: IBAN IT 04 P 02008 23710 000105258047, con unica causale “ASTA”, senza ulteriori specificazioni di dati identificativi della procedura. Le offerte di acquisto possono essere formulate esclusivamente in via telematica tramite il modulo web “Offerta Telematica” del Ministero della Giustizia a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale del Gestore della Vendita telematica IT ACTION SRL denominato www.venditegiudiziarieitalia.it. L’offerta, comprensiva dei documenti allegati, dovrà essere depositata entro le ore 12,00 del 5° giorno lavorativo (esclusi: sabati, domeniche e festivi) antecedente a quello fissato nell’avviso di vendita telematica, ovvero, entro le or
TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA
Gestore della vendita NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.). Portale sul quale avrà luogo la vendita telematica: www.venditegiudiziarieitalia.it Presentazione offerta: Gli interessati - escluso il debitore e gli altri soggetti per legge non ammessi alla vendita - dovranno formulare le offerte irrevocabili di acquisto esclusivamente in via telematica tramite il modulo web “Offerta Telematica” del Ministero della Giustizia a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale del Gestore della Vendita telematica, NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.), denominato www.venditegiudiziarieitalia.it Termine presentazione offerta: entro le ore 12:00 del 5° giorno lavorativo (esclusi sabati, domeniche e festivi) antecedente a quello fissato per l’apertura della vendita telematica, ovvero entro le ore 12,00 del giorno 22 GIUGNO 2021, inviandola all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it. Versamento della cauzione: L’accredito delle somme versate a titolo di cauzione dovrà risultare entro le ore 12:00 del giorno precedente a quello fissato per l’apertura della vendita telematica. Il conto corrente bancario sul quale effettuare il versamento delle cauzioni è quello del NEPRIX SRL (già ITAuction S.r.l.) le cui coordinate sono: IBAN IT 04 P 02008 23710 000105258047, con unica causale “ASTA”, senza ulteriori specificazioni di dati identificativi della procedura. Le offerte di acquisto possono essere formulate esclusivamente in via telematica tramite il modulo web “Offerta Telematica” del Ministero della Giustizia a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale del Gestore della Vendita telematica IT ACTION SRL denominato www.venditegiudiziarieitalia.it. L’offerta, comprensiva dei documenti allegati, dovrà essere depositata entro le ore 12,00 del 5° giorno lavorativo (esclusi: sabati, domeniche e festivi) antecedente a quello fissato nell’avviso di vendita telematica, ovvero, entro le or
INTESTATARIO ASSEGNI
-
INFO/EMAIL
Il delegato Avv. Mariangela Bono con studio in Gallipoli (LE) alla Via Filomarini n.3, Cell. 347-2301691, indirizzo e-mail mariangelabono@libero.it, è stato nominato Custode Giudiziario dei sopra indicati immobili ex art. 560 c.p.c.; allo stesso possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it o altro mezzo equipollente
RICERCA RAPIDA

ASTE IN EVIDENZA