TR DI LECCE PROC. ES. N. 353/17 R.G.ES. IMM.
Pubblicazione: 03/10/2020

Tribunale di
Lecce

Abitativo

€ 70.000,00

RACALE (LE)

Esecuzione immobiliare N. 353/2017 R.G.E.
CONDIVIDI

RACALE (LE)

PROC. ES. n. 353/17 R.G.Es. Imm.

AVVISO DI VENDITA ASINCRONA

Il professionista delegato AVVISA che il giorno 23/11/2020 alle ore 13.00 (L’eventuale gara tra gli offerenti verrà avviata dal delegato subito dopo aver terminato la deliberazione sulle offerte pervenute e terminerà il quinto giorno successivo – 30/11/2020 - nel medesimo orario in cui è iniziata), X presso il proprio studio in vico dei Pensini n. 11 - presso la sala aste telematiche gestita da Aste Giudiziarie in linea SpA - preso il tribunale di Lecce, piano interrato aula 21 – Lecce- procederà alla vendita telematica asincrona tramite la piattaforma del gestore ASTE GIUDIZIARIE INLINEA S.P.A. www.astetelematiche.it, del seguente immobile, meglio descritto in ogni sua parte nella consulenza estimativa in atti, nel rispetto della normativa regolamentare di cui all’art. 161 ter disp. att. c.p.c. di cui al decreto del Ministro della Giustizia 26/02/2015 n. 32, per quanto applicabile.

LOTTO UNICO: Piena proprietà per la quota di 1/1 di villetta a schiera laterale sita in Racale (Lecce) Contrada Cornola.(oggi via dei Gigli n. 32)

Composto da civile abitazione posta su due livelli fuori terra ed un livello entro terra,

facente parte di un complesso di n.50 villette a schiera; abitazione costituita da ingresso, soggiorno, cucina e bagno al piano terra; disimpegno, tre camere da letto e bagno a piano primo. L'abitazione si completa di scoperto su tre lati, balcone al piano primo e garage al piano interrato. Posto al piano T-1° sviluppa una superficie lorda complessiva di circa mq 160,33. Identificato in catasto: - fabbricati: foglio 12 mappale 121 subalterno 1-45 (graffati), categoria A/3, classe 3, superficie catastale 132, composto da vani 7 vani, posto al piano T-1, rendita: € 278,37. Coerenze: L'immobile confina da nord a sud in senso orario con il sub. 2, sub. 67 e strada da denominare.

- fabbricati: foglio 12 mappale 121 subalterno 23, categoria C/6, classe 2, superficie catastale 34, composto da vani 20 mq., posto al piano S1, - rendita: € 25,82. Coerenze: L'immobile confina da nord a sud in senso orario con il sub. 2, sub. 67 e strada da denominare.

P.E. n. Concessione di Costruzione n. 82/87 per lavori di costruzione di n. 50 alloggi di edilizia residenziale convenzionata ricadenti in: interventi n. 1 con 28 alloggi in zona B/2 di completamento, intervento n. 2 con 22 alloggi in zona C/3 di espansione. Variante in corso d'opera alla Concessione Edilizia n. 82 del 05/09/1987.

Concessione di Costruzione presentata in data 12/05/1988- n. prot. 5397 rilasciata in data 21/04/1989

CONFORMITÀ URBANISTICO EDILIZA: Sono state riscontrate dal CTU le seguenti difformità regolarizzabili: ampliamento retrostante al piano interrato costituito da un fabbricato posto sotto lo scoperto del piano terra delle dimensioni di circa mt. 3,90 di larghezza e mt. 11,45 di lunghezza ed il prolungamento del garage con accesso diretto dall’abitazione. Lo stato dell’ampliamento suddetto è di rustico avanzato, risulta privo di infissi, interni ed esterni, di rifiniture e di impianto elettrico, pertanto non è da considerare agibile. Regolarizzabili mediante Permesso di costruire in Sanatoria (Art. 36 D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 Testo unico).

CONFORMITÀ CATASTALE: Sono state riscontrate le seguenti difformità: L'immobile è stato oggetto di ampliamento che non risultano accatastate. regolarizzabili mediante Tipo mappale ed aggiornamento delle schede catastali. La planimetria catastale dovrà essere aggiornata in conformità alla istanza di regolarizzazione urbanistica o in alternativa di demolizione di porzione dell'immobile a piano interrato. Gli oneri tecnici di e 4.500,00 occorrenti per le regolarizzazioni suddette sono stati decurtati dal prezzo base

I predetti beni sono meglio descritti nella relazione di stima in atti a firma dell’esperto reperibile su sito www.venditepubbliche.giustizia.it e www.oxanet.it che deve essere consultata dal presentatore dell’offerta ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sui beni.

Stato di possesso: libero

Prezzo base: €. 70.000,00;

Rilancio minimo: €. 1.000,00;

Cauzione: 10% del prezzo offerto.

Offerta minima ai sensi dell’art. 571 cpc: €. 52.500,00

L’offerta non inferiore di oltre un quarto del prezzo base sarà considerata efficace ai sensi dell’art. 571 c.p.c.

Si precisa che in fase di presentazione dell’offerta e di rilancio in aumento in caso di gara non è consentito l’inserimento di importi con decimali.

La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui si trova, anche in riferimento alla legge n. 47/1985 come modificato ed integrato dal D.P.R. n. 380/2001, e fermo il disposto dell’art. 2922 C.C., nonché alle condizioni stabilite nell’ordinanza di vendita ed a quelle indicate ai paragrafi successivi. La vendita è a corpo e non a misura. Eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Conseguentemente, l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni.

Per gli immobili realizzati in violazione della normativa urbanistico-edilizia, l’aggiudicatario, potrà ricorrere, ove consentito, alla disciplina dell’art. 40 della legge 28/02/1985 n. 47, come integrato e modificato dall’art. 46 del D.P.R. 06/06/2001 n. 380, purchè presenti domanda di concessione o permesso in sanatoria entro 120 giorni dalla notifica del decreto di trasferimento. L’immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti e sequestri che saranno cancellate a cura e spese della procedura. Qualora l’aggiudicatario non lo esenti, il Custode procederà alla liberazione dell’immobile ove esso sia occupato dal debitore o da terzi senza titolo, con spese a carico della procedura sino alla approvazione del progetto di distribuzione.

Gli interessati all’acquisto - escluso il debitore e gli altri soggetti a cui è fatto divieto dalla legge - dovranno formulare le offerte irrevocabili di acquisto esclusivamente in via telematica, personalmente ovvero a mezzo di avvocato (ma solo per persona da nominare, a norma dell’art. 579, ultimo comma, c.p.c.), tramite il modulo web “Offerta Telematica” del Ministero della Giustizia a cui è possibile accedere dalla scheda del lotto in vendita presente sul portale del GESTORE DELLA VENDITA TELEMATICA - ASTE GIUDIZIARIE INLINEA SPA www.astetelematiche.it

Il “manuale utente per la presentazione dell’offerta telematica” è consultabile all’indirizzo http://pst.giustizia.it, sezione “documenti”, sottosezione “portale delle vendite pubbliche”.

L’offerta, comprensiva dei documenti allegati, dovrà essere depositata entro le ore 12,00 del 5° giorno lavorativo (esclusi: sabati, domeniche e festivi) antecedente a quello fissato nell’avviso di vendita telematica, ovvero, entro le ore 12,00 del giorno 16/11/2020, inviandola all’indirizzo PEC del Ministero della Giustizia offertapvp.dgsia@giustiziacert.it.

L’offerta si intende depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta completa di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia.

L’offerta, a pena di inammissibilità, dovrà essere sottoscritta digitalmente, ovverosia utilizzando un certificato di firma digitale in corso di validità rilasciato da un organismo incluso nell’elenco pubblico dei certificatori accreditati, e trasmessa a mezzo di casella di posta elettronica certificata, ai sensi dell’art. 12, comma 5 del D.M. n. 32/2015.

In alternativa è possibile trasmettere l’offerta ed i documenti allegati a mezzo di casella di posta elettronica certificata per la vendita telematica ai sensi dell’art. 12, comma 4 e dell’art. 13 del D.M. n. 32/2015, con la precisazione che, in tal caso, il gestore del servizio di posta elettronica certificata attesta nel messaggio o in un suo allegato di aver provveduto al rilascio delle credenziali di accesso previa identificazione del richiedente ovvero di colui che dovrebbe sottoscrivere l’offerta (questa modalità di trasmissione dell’offerta sarà concretamente operativa una volta che saranno eseguite a cura del Ministero della Giustizia le formalità di cui all’art. 13, comma 4 del D.M. n. 32/2015). L’offerta di acquisto è irrevocabile.

L’offerente, prima di effettuare l’offerta d’acquisto telematica, deve versare, a titolo di cauzione, una somma pari (o comunque non inferiore) al dieci per cento (10%) del prezzo offerto, esclusivamente tramite bonifico bancario sul conto corrente del gestore e dovrà riportare come unica causale "ASTA" - ASTE GIUDIZIARIE INLINEA S.P.A., dedicato alle cauzioni, le cui coordinate sono: IBAN IT 93 B 03268 22300 052849400440

Ferme restando le modalità e i tempi di presentazione dell’offerta, come innanzi disciplinati, l’accredito delle somme versate a titolo di cauzione dovrà risultare entro le ore 12,00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita telematica; qualora il Professionista delegato non riscontri l’accredito effettivo della cauzione sul conto corrente intestato al Gestore nel termine sopra indicato, l’offerta sarà inammissibile.

Il delegato Dott. Comm. Francesca Petrucelli con studio in Lecce (Le) alla Via Vico dei Pensini n. 11, indirizzo e-mail francesca.petrucelli@gmail.com, è stato nominato Custode Giudiziario dei sopra indicati immobili ex art. 560 c.p.c.; allo stesso possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Mentre per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it o altro mezzo equipollente

Icona ordinanza senza allegati Icona ordinanza con allegati bando
Icona perizia senza allegati Icona perizia con allegati perizia
Icona avviso senza allegati Icona avviso con allegati avviso
Icona altro con allegati Icona altro con allegati altro

NON SONO PRESENTI ALLEGATI

DATI RELATIVI ALLA PROCEDURA
NUMERO PROCEDURA
353
ANNO PROCEDURA
2017
TRIBUNALE
Lecce
CORTE D'APPELLO
-
LEGALE
delegato Dott. Comm. Francesca Petrucelli
CURATORE
-
TIPO PROCEDURA
Esecuzione immobiliare
CREDITORE
-
REFERENTE
-
MAGISTRATO
-
PROFESSIONISTA DELEGATO
-
DATI RELATIVI AL BENE
UBICAZIONE
RACALE (LE)
LOCALITÀ
Racale (LE)
Puglia
ITALIA
CAP
-
DESCRIZIONE PROCEDURA
RACALE (LE) PROC. ES. n. 353/17 R.G.Es. Imm. AVVISO DI VENDITA ASINCRONA Il professionista delegato AVVISA che il giorno 23/11/2020 alle ore 13.00 (L’eventuale gara tra gli offerenti verrà avviata dal delegato subito dopo aver terminato la deliberazione sulle offerte pervenute e terminerà il quinto giorno successivo – 30/11/2020 - nel medesimo orario in cui è iniziata), X presso il proprio studio in vico dei Pensini n. 11 - presso la sala aste telematiche gestita da Aste Giudiziarie in linea SpA - preso il tribunale di Lecce, piano interrato aula 21 – Lecce- procederà alla vendita telematica asincrona tramite la piattaforma del gestore ASTE GIUDIZIARIE INLINEA S.P.A. www.astetelematiche.it, del seguente immobile, meglio descritto in ogni sua parte nella consulenza estimativa in atti, nel rispetto della normativa regolamentare di cui all’art. 161 ter disp. att. c.p.c. di cui al decreto del Ministro della Giustizia 26/02/2015 n. 32, per quanto applicabile. LOTTO UNICO: Piena proprietà per la quota di 1/1 di villetta a schiera laterale sita in Racale (Lecce) Contrada Cornola.(oggi via dei Gigli n. 32) Composto da civile abitazione posta su due livelli fuori terra ed un livello entro terra, facente parte di un complesso di n.50 villette a schiera; abitazione costituita da ingresso, soggiorno, cucina e bagno al piano terra; disimpegno, tre camere da letto e bagno a piano primo. L'abitazione si completa di scoperto su tre lati, balcone al piano primo e garage al piano interrato. Posto al piano T-1° sviluppa una superficie lorda complessiva di circa mq 160,33. Identificato in catasto: - fabbricati: foglio 12 mappale 121 subalterno 1-45 (graffati), categoria A/3, classe 3, superficie catastale 132, composto da vani 7 vani, posto al piano T-1, rendita: € 278,37. Coerenze: L'immobile confina da nord a sud in senso orario con il sub. 2, sub. 67 e strada da denominare. - fabbricati: foglio 12 mappale 121 subalterno 23, categoria C/6, classe 2, superficie catastale 34, compo
TIPO IMMOBILE
Abitativo
QUOTA PROPRIETÀ
-
DATI CATASTALI
-
LOTTO
-
NUMERO DI PIANO DELL'IMMOBILE
-
PIANI DELLO STABILE
-
CLASSE ENERGETICA / IPE
-
SUPERFICIE COPERTA MQ
-
NUMERO LOCALI
-
BAGNI
-
DATI RELATIVI ALLA VENDITA
DATA/ORA DELL'ASTA
23/11/2020 13:00
LUOGO
RACALE (LE)
INDIRIZZO
Contrada Cornola.(oggi via dei Gigli n. 32)
TIPO
-
REFERENTE
-
BASE D'ASTA
70.000,00
VALUTA
Euro
PREZZO MINIMO
52.500,00 €
FASCIA PREZZO
50001-100000
RIALZO MINIMO
1.000,00
DEPOSITO CAUZIONALE
-
DEPOSITO CONTO SPESE
-
VALORE PERIZIA
-
PER PARTECIPARE ALLA VENDITA
NOTE
-
LUOGO PRESENTAZIONE DOMANDA
Il delegato Dott. Comm. Francesca Petrucelli con studio in Lecce (Le) alla Via Vico dei Pensini n. 11, indirizzo e-mail francesca.petrucelli@gmail.com, è stato nominato Custode Giudiziario dei sopra indicati immobili ex art. 560 c.p.c.; allo stesso possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Mentre per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it o altro mezzo equipollente
TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA
Il delegato Dott. Comm. Francesca Petrucelli con studio in Lecce (Le) alla Via Vico dei Pensini n. 11, indirizzo e-mail francesca.petrucelli@gmail.com, è stato nominato Custode Giudiziario dei sopra indicati immobili ex art. 560 c.p.c.; allo stesso possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Mentre per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it o altro mezzo equipollente
INTESTATARIO ASSEGNI
-
INFO/EMAIL
Il delegato Dott. Comm. Francesca Petrucelli con studio in Lecce (Le) alla Via Vico dei Pensini n. 11, indirizzo e-mail francesca.petrucelli@gmail.com, è stato nominato Custode Giudiziario dei sopra indicati immobili ex art. 560 c.p.c.; allo stesso possono essere richieste maggiori informazioni sulla vendita. Mentre per la visione dei beni immobili le richieste dovranno essere inoltrate utilizzando il portale http://venditepubbliche.giustizia.it o altro mezzo equipollente
RICERCA RAPIDA

ASTE IN EVIDENZA