TRIBUNALE DI LECCE FALLIMENTO R.F. N. 79/2005
Pubblicazione: 17/03/2017

Tribunale di
Lecce

Abitativo

€ 89.700,00

Lecce (Lecce) Via Cimarosa 1.

Fallimento N. 79/2005 R.G.E. - LOTTO LOTTO UNICO: Piena proprietà per 1000/1000 di ...
CONDIVIDI

LECCE

FALLIMENTO R.F. N. 79/2005

Si rende noto che il Giudice Delegato dott. Pietro Errede con Decreto del 30/10/15 ha disposto la vendita senza incanto del seguente bene relativo al fallimento sopra indicato:

LOTTO UNICO: Piena proprietà per 1000/1000 di appartamento sito in Lecce (Lecce) Via Cimarosa 1. Trattasi di appartamento posto al piano primo di un corpo di fabbrica composto da piano terra e piano primo oltre a vani tecnici a piano seminterrato. All'alloggio si accede attraverso un cancello ed uno spazio con servitù coattiva di passaggio posto al piano terra al civico n. 1 di Via Cimarosa. L'immobile risulta libero e sviluppa una superficie lorda complessiva di circa mq 211.

Prezzo Base: € 89.700,00

Rilancio Minimo: € 2.000,00

Cauzione € 11.000,00

Il bene è meglio descritto nella relazione di stima del 17/04/2015 che deve essere consultata dall’offerente ed alla quale si fa espresso rinvio anche per tutto ciò che concerne l’esistenza di eventuali oneri e pesi a qualsiasi titolo gravanti sul bene.

La vendita avverrà senza incanto all’udienza del 24/05/2017, ore 9,30.

Il versamento della cauzione deve essere effettuato esclusivamente con bonifico (bancario o postale) irrevocabile urgente da effettuarsi entro le ore 13,00 del giorno precedente (conteggiando anche i giorni festivi o prefestivi) la data di vendita, (con la precisazione che è l’offerente a dover considerare i giorni di chiusura dell’intermediario bancario o postale, qualora non intendesse avvalersi del circuito internet), alla seguente banca: BANCA APULIA Gruppo Veneto Banca Agenzia di Lecce 2 viale Leopardi; IBAN: IT 69 X 05787 16002 152576018385 intestato a TRIBUNALE DI LECCE Ufficio Esecuzioni Immobiliari. L’importo del bonifico dovrà essere pari all’importo della cauzione stabilita nell’ordinanza di vendita.

Gli elementi da indicare nel bonifico sono i seguenti: cognome e nome dell’offerente, importo del bonifico, modalità di restituzione della cauzione in caso di mancata aggiudicazione. Sul bonifico bancario o postale non dovrà essere indicato alcun elemento idoneo ad identificare la procedura, né il lotto; quindi, non dovranno essere indicati né il nr. proc., né il nome del giudice delegato o del curatore, né la data o l’ora della vendita, né il lotto, né il prezzo offerto.

L’offerente dovrà inviare – entro il giorno precedente a quello fissato per la vendita – un fax al numero 0832/563110 con la domanda (denominata “offerta con bonifico bancario o postale di acquisto di immobile”), compilando il modello disponibile su Oxanet.

Alla udienza, l’offerente dovrà depositare:

- la domanda di partecipazione alla vendita, in bollo, compilata utilizzando l’apposito modulo disponibile su Internet o presso il curatore

- l’originale del bonifico bancario o postale.

L’offerta dovrà essere inviata – entro le ore 13 del giorno (anche se festivo) precedente a quello fissato per la vendita (art. 569 comma 3 cpc) – per FAX al seguente numero: 0832/563110 e dovrà comunque contenere:

‐ il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui sarà intestato l’immobile, il quale dovrà anche presentarsi all’udienza fissata per la vendita. Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del Giudice Tutelare

‐ i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta e il nr. di lotto

‐ l’indicazione del prezzo offerto che non potrà essere inferiore di oltre ¼ rispetto al prezzo base indicato nell’ordinanza di vendita, a pena di esclusione;

‐ il termine di versamento del saldo prezzo, nonché degli ulteriori oneri, diritti e spese conseguenti alla vendita. In mancanza di indicazione del termine, si intende che esso è di 90 giorni dalla aggiudicazione

‐ l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima;

‐ un recapito telefonico (e, ove possibile, anche fax e E‐MAIL).

Non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta.

E’ tuttavia consentita la presentazione di offerta per persona da nominare, da parte di avvocati. Non è invece consentita la procura speciale (con atto notarile o scrittura privata autenticata).

Unitamente alla offerta di acquisto, dovranno essere inviati per fax: copia della contabile bancaria attestante l’avvenuto bonifico irrevocabile urgente; copia della carta di identità del soggetto che fa l’offerta; visura camerale (nel caso di offerta presentata da società di persone o di capitali)

L’offerta presentata è irrevocabile dal momento in cui viene inviata per fax.

In caso di più offerte valide, si procederà si procederà a gara sulla base della offerta più alta. Il bene verrà definitivamente aggiudicato a chi avrà effettuato il rilancio più alto. Non verranno prese in considerazione offerte pervenute dopo la conclusione della gara, neppure se il prezzo offerto fosse superiore di oltre un quinto a quello di aggiudicazione.

L’offerta non conforme, per importo del prezzo o altro, alle condizioni sopra riportate, resterà efficace anche sino alla successiva vendita, con obbligo di partecipazione dell’offerente.

CONDIZIONI DELLA VENDITA

L’offerente dovrà prendere visione dell’ordinanza di vendita e di tutti i documenti inerenti il presente avviso, pubblicati sul sito internet www.oxanet.it.

1) La vendita avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive; la vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La presente vendita forzata non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere risolta per alcun motivo.

2) Conseguentemente l’esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere -ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, spese condominiali dell’anno in corso e dell’anno precedente non pagate dal debitore-, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti, inconoscibili o comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni. L’immobile viene venduto libero da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti. Se esistenti al momento della vendita, eventuali iscrizioni e trascrizioni di pignoramenti saranno cancellate a spese e cura della procedura. Se occupato dal debitore, o da terzi senza titolo, nel decreto di trasferimento sarà ordinato l’immediato sgombero.

3) Ogni onere fiscale derivante dalla vendita sarà a carico dell’aggiudicatario.

4) La proprietà del bene ed i conseguenti oneri saranno a favore ed a carico dell’aggiudicatario dalla data di efficacia del decreto di trasferimento, e in ogni caso non prima del versamento dell’intero prezzo e dell’importo delle spese, diritti ed oneri conseguenti al trasferimento.

5) Per tutto quanto qui non previsto si applicano le vigenti norme di legge.

Per ulteriori chiarimenti rivolgersi al curatore avv. Graziana Guglielmo con studio in Maglie (Le) alla via Salvatore Fitto n. 139 - tel./fax 0836 428281- cell. 347 4726510 – pec: f79.2005lecce@pecfallimenti.it.

Icona ordinanza senza allegati Icona ordinanza con allegati bando
Icona perizia senza allegati Icona perizia con allegati perizia
Icona avviso senza allegati Icona avviso con allegati avviso
Icona altro con allegati Icona altro con allegati altro

NON SONO PRESENTI ALLEGATI

DATI RELATIVI ALLA PROCEDURA
NUMERO PROCEDURA
79
ANNO PROCEDURA
2005
TRIBUNALE
Lecce
CORTE D'APPELLO
-
LEGALE
avv. Graziana Guglielmo
CURATORE
-
TIPO PROCEDURA
Fallimento
CREDITORE
-
REFERENTE
-
MAGISTRATO
-
PROFESSIONISTA DELEGATO
-
DATI RELATIVI AL BENE
UBICAZIONE
Lecce (Lecce) Via Cimarosa 1.
LOCALITÀ
Lecce
Puglia
ITALIA
CAP
-
DESCRIZIONE PROCEDURA
LOTTO UNICO: Piena proprietà per 1000/1000 di appartamento sito in Lecce (Lecce) Via Cimarosa 1. Trattasi di appartamento posto al piano primo di un corpo di fabbrica composto da piano terra e piano primo oltre a vani tecnici a piano seminterrato. All'alloggio si accede attraverso un cancello ed uno spazio con servitù coattiva di passaggio posto al piano terra al civico n. 1 di Via Cimarosa. L'immobile risulta libero e sviluppa una superficie lorda complessiva di circa mq 211.
TIPO IMMOBILE
Abitativo
QUOTA PROPRIETÀ
-
DATI CATASTALI
-
LOTTO
LOTTO UNICO: Piena proprietà per 1000/1000 di appartamento sito in Lecce (Lecce) Via Cimarosa 1. Trattasi di appartamento posto al piano primo di un corpo di fabbrica composto da piano terra e piano primo oltre a vani tecnici a piano seminterrato. All'alloggio si accede attraverso un cancello ed uno spazio con servitù coattiva di passaggio posto al piano terra al civico n. 1 di Via Cimarosa. L'immobile risulta libero e sviluppa una superficie lorda complessiva di circa mq 211.
NUMERO DI PIANO DELL'IMMOBILE
-
PIANI DELLO STABILE
-
CLASSE ENERGETICA / IPE
-
SUPERFICIE COPERTA MQ
-
NUMERO LOCALI
-
BAGNI
-
DATI RELATIVI ALLA VENDITA
DATA/ORA
24/05/2017 09:30
LUOGO
-
INDIRIZZO
-
TIPO
-
REFERENTE
-
BASE D'ASTA
€ 89.700,00
VALUTA
Euro
PREZZO MINIMO
0,00 €
FASCIA PREZZO
50001-100000
RIALZO MINIMO
2.000,00
DEPOSITO CAUZIONALE
11.000,00
DEPOSITO CONTO SPESE
-
VALORE PERIZIA
-
PER PARTECIPARE ALLA VENDITA
NOTE
-
LUOGO PRESENTAZIONE DOMANDA
L’offerente dovrà inviare – entro il giorno precedente a quello fissato per la vendita – un fax al numero 0832/563110 con la domanda (denominata “offerta con bonifico bancario o postale di acquisto di immobile”), compilando il modello disponibile su Oxanet.Per ulteriori chiarimenti rivolgersi al curatore avv. Graziana Guglielmo con studio in Maglie (Le) alla via Salvatore Fitto n. 139 - tel./fax 0836 428281- cell. 347 4726510 – pec: f79.2005lecce@pecfallimenti.it.
TERMINE PRESENTAZIONE DOMANDA
L’offerente dovrà inviare – entro il giorno precedente a quello fissato per la vendita – un fax al numero 0832/563110 con la domanda (denominata “offerta con bonifico bancario o postale di acquisto di immobile”), compilando il modello disponibile su Oxanet.Per ulteriori chiarimenti rivolgersi al curatore avv. Graziana Guglielmo con studio in Maglie (Le) alla via Salvatore Fitto n. 139 - tel./fax 0836 428281- cell. 347 4726510 – pec: f79.2005lecce@pecfallimenti.it.
INTESTATARIO ASSEGNI
-
INFO/EMAIL
Per ulteriori chiarimenti rivolgersi al curatore avv. Graziana Guglielmo con studio in Maglie (Le) alla via Salvatore Fitto n. 139 - tel./fax 0836 428281- cell. 347 4726510 – pec: f79.2005lecce@pecfallimenti.it.
RICERCA RAPIDA

ASTE IN EVIDENZA